Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa5 luglio 2024Rappresentanza in Italia1 min di lettura

I sistemi obbligatori di assistenza alla guida dovrebbero contribuire a salvare oltre 25 000 vite umane entro il 2038

Camion su autostrada
EU

Nuove norme sulla sicurezza generale dei veicoli si applicano ora a tutti i veicoli a motore nuovi venduti nell'UE a partire dal 7 luglio 2024. Le norme, che si applicano già ai nuovi tipi di veicoli dal luglio 2022, migliorano la sicurezza stradale introducendo una serie di sistemi avanzati di assistenza alla guida per tutti i nuovi veicoli. 

Dal 2022, quando il regolamento sulla sicurezza generale ha iniziato ad applicarsi ai nuovi tipi di veicoli, le nuove misure di sicurezza contribuiscono a proteggere meglio i passeggeri, i pedoni e i ciclisti in tutta l'UE. Si prevede che contribuiranno a salvare oltre 25 000 vite e ad evitare almeno 140 000 feriti gravi entro il 2038. 

Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha dichiarato: "L'UE è leader mondiale nelle norme generali di sicurezza per i veicoli. Facciamo sì che soluzioni tecnologiche innovative vengano utilizzate per migliorare la sicurezza sulle nostre strade. Grazie all'applicazione delle norme generali di sicurezza a tutti i nuovi veicoli a motore, proteggeremo meglio i passeggeri, i pedoni e i ciclisti in tutta Europa, mantenendo nel contempo la leadership dell'industria dell'UE nei sistemi di assistenza alla guida."

Tutti i nuovi veicoli a motore, compresi autovetture, furgoni, autocarri e autobus, devono ora integrare soluzioni di adattamento intelligente della velocità, telecamere o sensori per il rilevamento in retromarcia, avvisi in caso di disattenzione del conducente dovuta a stanchezza e segnalazione di arresto di emergenza. Le autovetture e i furgoni dovranno inoltre essere dotati di sistemi di mantenimento della corsia, sistemi di frenata automatizzati e registratori di dati di evento. Per evitare collisioni con pedoni o ciclisti, autobus e autocarri devono ora essere dotati di tecnologie che permettano di riconoscere meglio eventuali punti ciechi e integrare sistemi di allarme, oltre che disporre di specifici sistemi di controllo della pressione degli pneumatici. 

Una scheda informativa è disponibile qui.

Dettagli

Data di pubblicazione
5 luglio 2024
Autore
Rappresentanza in Italia