Skip to main content
Rappresentanza in Italia logo
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa29 luglio 2021

Il vicepresidente Schinas e la Commissaria Gabriel partecipano alla riunione dei ministri della cultura del G20

Bandiera europea

Oggi e domani i ministri della Cultura del G20 si riuniranno a Roma per condividere pratiche e strategie mirate a sostenere la ripresa del settore dalla pandemia e per parlare dell’importanza della ripresa per l'economia e il benessere delle società. Margaritis Schinas, vicepresidente responsabile per la Promozione dello stile di vita europeo, rappresenterà la Commissione alla cerimonia di apertura di giovedì 29 luglio. Venerdì 30 luglio Mariya Gabriel, Commissaria per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, rappresenterà la Commissione e pronuncerà un discorso di apertura sul ruolo dei settori culturali e creativi quale motore della crescita.

Si tratta della prima riunione dei ministri della cultura da quando è stata lanciata la nuova sezione Cultura del G20, nell'ambito di un'iniziativa congiunta promossa dalle presidenze del 2020 e del 2021, rispettivamente l’Arabia Saudita e l’Italia. I partecipanti discuteranno della protezione del patrimonio culturale, della crisi climatica, dello sviluppo delle capacità mediante formazione e istruzione, della transizione digitale e delle nuove tecnologie per la cultura. Inoltre si palerà dell'importanza dei settori culturali e creativi per la crescita. Verrà infine approvata una dichiarazione ministeriale, con l’impegno a proseguire la cooperazione in questo settore. La Commissaria Gabriel illustrerà il sostegno dell'UE alla ripresa dei settori culturali e creativi attraverso lo strumento per la ripresa e la resilienza e metterà in luce le azioni dell'UE mirate a promuovere la crescita a lungo termine di questi settori e il loro ruolo di motori della ripresa e della crescita sostenibili.

In giugno la Commissione ha pubblicato gli orientamenti dell'UE per garantire la ripresa in sicurezza delle attività nel settore culturale e creativo in tutta l'UE, tenendo conto dell'evoluzione della situazione epidemiologica.

Dettagli

Data di pubblicazione