Skip to main content
Logo della Commissione europea
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa31 marzo 2022Rappresentanza in Italia

La linea di assistenza telefonica "Solidarietà dell'UE con l'Ucraina" per i cittadini è ora disponibile anche in russo e ucraino

Ucraina
EU

In aggiunta alle 24 lingue ufficiali dell'UE in cui la Commissione risponde alle richieste dei cittadini su questioni relative all'Unione, la Commissione ha lanciato un servizio specifico in lingua ucraina e russa per le domande sulla "solidarietà dell'UE con l'Ucraina".

Da oggi è possibile contattare il centro di contatto Europe Direct (EDCC), sia dall’UE, sia dall’estero, e ricevere risposte anche in ucraino e in russo.

Saranno fornite risposte su un’ampia varietà di questioni, quali l’assistenza dell’UE all’Ucraina, le misure restrittive nei confronti della Russia, la protezione temporanea per le persone in fuga dall’invasione russa in Ucraina, le informazioni chiave sui diritti che ne derivano e gli altri tipi di sostegno per quanti ne hanno bisogno.

Il servizio è già disponibile per domande scritte e chiamate in tutte le lingue ufficiali dell'UE, nonché per domande e risposte scritte in ucraino e russo. A partire da metà aprile anche le chiamate telefoniche riceveranno risposta in ucraino e in russo.

La linea di assistenza telefonica "Solidarietà dell'UE con l'Ucraina" fa parte del centro di contatto Europe Direct della Commissione, che da oltre 20 anni rappresenta un importante canale di comunicazione con i cittadini.

Nel 2021 il centro di contatto Europe Direct ha risposto a 205 000 domande di cittadini su questioni relative all'UE. Dall'invasione russa dell'Ucraina avvenuta il 24 febbraio ha risposto a oltre 4 000 domande e suggerimenti di cittadini in merito alla guerra e alla solidarietà dell'UE nei confronti dell'Ucraina.

Molti cittadini hanno espresso il loro parere sull'azione dell'UE, hanno chiesto come possono aiutare i cittadini ucraini o hanno rivolto al centro domande pratiche sulle norme per la protezione temporanea e sui viaggi all'interno dell'UE.

 

Dettagli

Data di pubblicazione
31 marzo 2022
Autore
Rappresentanza in Italia