Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa22 febbraio 2024Rappresentanza in Italia1 min di lettura

Nuove norme sulle macchine mobili per favorire una circolazione sicura sulle strade pubbliche nell’UE

persona seduta su un carrello elevatore

La Commissione europea accoglie con favore l’accordo politico raggiunto ieri dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’UE relativo all’omologazione per la circolazione su strada e alla vigilanza del mercato delle macchine mobili non stradali. Le nuove norme faciliteranno l’uso sulle strade pubbliche di macchine mobili, tra cui gru, raccoglitrici, carrelli elevatori e spalaneve.

L’accordo politico segue la proposta della Commissione del 30 marzo 2023 e consoliderà il mercato unico sostituendo 27 legislazioni nazionali diverse con una sola normativa armonizzata, eliminando così gli attuali ostacoli alla libera circolazione delle macchine mobili su strade pubbliche e garantendo al contempo un elevato livello di sicurezza stradale. Il nuovo regolamento ridurrà inoltre gli oneri di conformità e amministrativi, con un risparmio stimato di 846 milioni di € nell’arco di 10 anni.

Alcuni degli aspetti chiave inclusi nel testo del regolamento concordato ieri sono:

• un quadro normativo armonizzato per l'omologazione stradale delle macchine mobili con una velocità massima di progetto di 40 km/h, che ne garantisca la libera circolazione e ne faciliti l'uso transfrontaliero all'interno dell'UE;

• la possibilità della Commissione di adottare requisiti tecnici dettagliati 12 mesi prima dell'entrata in vigore del regolamento;

• norme e procedure per la vigilanza del mercato di tali macchine mobili in caso di non conformità.

Il Parlamento europeo e il Consiglio dovranno ora adottare formalmente l'accordo politico. Una volta approvato dai due colegislatori, il regolamento entrerà in vigore 36 mesi dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'UE.

 

Dettagli

Data di pubblicazione
22 febbraio 2024
Autore
Rappresentanza in Italia