Skip to main content
Logo della Commissione europea
Rappresentanza in Italia

AIR CARDIO: un’ancora di salvezza per i bambini affetti da cardiopatia in Toscana

Il progetto AIR CARDIO, finanziato dall’UE, ha sviluppato una piattaforma digitale che aiuta i medici in Toscana a monitorare da remoto lo stato di salute dei bambini affetti da cardiopatia congenita. 

La piattaforma aiuta a colmare il divario tra i servizi di assistenza sanitaria specializzati, che sono spesso situati in aree a elevata densità di popolazione, e i pazienti che si trovano in aree remote. Essa migliora le potenzialità e le capacità dei medici e semplifica il compito dei genitori di prendersi cura dei propri figli a casa.

Il progetto, ottimizzando le tempistiche delle visite ambulatoriali e dei ricoveri ospedalieri attraverso la sua piattaforma, sta contribuendo alla trasformazione digitale dell’assistenza sanitaria e delle cure mediche.

Potenzialità per il futuro

La cardiopatia congenita è tra i difetti più comuni presenti alla nascita ed è caratterizzata da vari livelli di gravità. I pazienti che ne sono affetti hanno spesso bisogno di ricevere cure specialistiche permanenti per le quali sono necessari numerosi ricoveri in ospedale e visite ambulatoriali, il che rende AIR CARDIO quanto mai rilevante per i pazienti residenti in zone rurali e montane della Toscana.

Sebbene sia stata originariamente concepita per monitorare i pazienti pediatrici affetti da cardiopatia congenita, l’utilizzo della piattaforma può essere facilmente esteso ad altre tipologie di malattie croniche per cui possa risultare utile effettuare un monitoraggio costante da remoto. I pazienti colpiti da malattie quali l’ipertensione, la dislipidemia o il diabete, tra le più frequenti in Toscana, potrebbero trarre vantaggio da una piattaforma di monitoraggio come quella offerta da AIR CARDIO.

Garantire la sicurezza dei pazienti

La recente pandemia di Covid-19 ha dimostrato l’importanza e la rilevanza dei sistemi di telemonitoraggio avanzato per il settore sanitario in generale. Gli ospedali che oltrepassano la propria capacità massima rischiano di diventare luoghi di diffusione delle infezioni, esponendo i pazienti fragili e quelli affetti da malattie croniche a un pericolo maggiore.

La piattaforma AIR CARDIO alleggerisce questo rischio riducendo il numero di viaggi in ospedale e consentendo ai pazienti di restare al sicuro nelle proprie case.

Investimento totale e finanziamento dell’UE

L’investimento totale per il progetto «AIR CARDIO» è di 3022 213 euro, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE di 1 121 588 euro attraverso il programma operativo «POR Toscana FESR» per il periodo di programmazione 2014-2020. L’investimento rientra nella priorità «Rafforzare e promuovere la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione».