Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa1 dicembre 2023Rappresentanza in Italia

L'industria dei mezzi di informazione, i giornalisti e gli Stati membri fanno il punto sui progressi compiuti nel miglioramento della sicurezza dei giornalisti

immagine di telecamera su un prato e sullo sfondo persone con un microfono in mano
pixabay

Lunedì 4 dicembre 2023 si terrà a Bruxelles la quarta edizione del Forum europeo dei mezzi d'informazione.

I rappresentanti degli Stati membri, nonché i giornalisti e i rappresentanti dell'industria dei mezzi di informazione (stampa, TV, radio, riviste e media online), esamineranno i progressi compiuti dai paesi dell'UE nell'attuazione della raccomandazione della Commissione del 2021 sulla protezione, la sicurezza e l'emancipazione dei giornalisti. Le discussioni trarranno spunto dai risultati preliminari di uno studio indipendente sulle misure adottate dagli Stati membri dell'UE per attuare la raccomandazione.

L'evento metterà in luce alcune di queste pratiche e offrirà ai partecipanti l'opportunità di scambiarsi opinioni a riguardo. Nonostante la diminuzione del 25 % delle segnalazioni nell'UE nel 2022, le minacce alla sicurezza fisica, gli attacchi online, le campagne diffamatorie, le minacce legali e la censura continuano a compromettere la sicurezza dei giornalisti. Gli Stati membri hanno adottato diverse misure, come la creazione di reti dedicate per la sicurezza dei giornalisti e di punti di contatto specializzati, campagne per garantire il corretto perseguimento delle minacce online o la nomina di funzionari di collegamento in occasione di manifestazioni.

Věra Jourová, Vicepresidente per i Valori e la trasparenza, ha dichiarato: "Quello del giornalista non deve essere un lavoro pericoloso. Nelle democrazie, i giornalisti dovrebbero essere in grado di svolgere il loro lavoro in modo sicuro e libero. La Commissione aveva chiesto agli Stati membri di seguire una serie di raccomandazioni per migliorare le condizioni in cui operano i giornalisti, e ora stiamo discutendo tutti insieme dei progressi compiuti in materia. Al contempo l'UE sta progredendo verso un nuovo solido quadro legislativo volto per tutelare i giornalisti, basato sul recente accordo volto a introdurre per la prima volta delle norme per contrastare l'abuso delle azioni legali nei confronti dei giornalisti e sui negoziati in corso riguardo alla legge per la libertà dei media."

Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno, ha dichiarato: "La sicurezza è fondamentale per il successo del giornalismo. Stiamo lavorando intensamente con i colegislatori per adottare, nel corso delle prossime settimane, la legge europea per la libertà dei media, al fine di garantire un'effettiva libertà editoriale e contrastare tutti i tipi di interferenze ingiustificate nelle attività delle imprese del settore e dei nostri giornalisti." Organizzato dalla Commissione, il Forum europeo dei mezzi d'informazione è stato istituito nell'ambito del piano d'azione per i media e l'audiovisivo come piattaforma per avviare scambi regolari con l'industria e altri portatori di interessi del settore dei media.

Le edizioni precedenti sono state dedicate all'innovazione e alla collaborazione, nonché alla trasformazione industriale. La prima edizione del Forum europeo dei mezzi d'informazione era invece stata dedicata alla sicurezza dei giornalisti, e i contributi raccolti sono stati successivamente integrati nella raccomandazione. Maggiori informazioni sull'ordine del giorno sono disponibili qui.

Dettagli

Data di pubblicazione
1 dicembre 2023
Autore
Rappresentanza in Italia