Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa22 agosto 2022Rappresentanza in Italia

Aiuti di Stato: la Commissione approva un regime italiano da 260 milioni di € a sostegno delle imprese del Friuli Venezia Giulia nel contesto dell'invasione russa

acquacoltura
pixabay

La Commissione europea ha approvato un regime italiano da 260 milioni di € a sostegno delle imprese attive nella regione Friuli Venezia Giulia nel contesto dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. Il regime è stato approvato nell'ambito del quadro temporaneo di crisi per le misure di aiuto di Stato adottato dalla Commissione il 23 marzo 2022 e modificato il 20 luglio 2022.

La misura fa seguito a un regime da 50 milioni di € a sostegno dei settori dell'agricoltura, della silvicoltura, della pesca e dell'acquacoltura nella stessa regione, approvato dalla Commissione nell'aprile 2022 (SA.102522).

La misura sarà accessibile alle imprese di tutte le dimensioni con una filiale operativa nella Regione Friuli Venezia Giulia, ad eccezione dei settori finanziario, agricolo, della pesca, dell'acquacoltura e forestale. La misura è volta a ridurre il rischio di perturbazioni economiche cui devono far fronte tali imprese, che risentono pesantemente degli effetti socioeconomici dell'attuale crisi geopolitica.

Nell'ambito del regime, l'aiuto assumerà la forma di i) aiuti di importo limitato; ii) sostegno alla liquidità sotto forma di garanzie; iii) sostegno alla liquidità sotto forma di prestiti agevolati; e iv) aiuti per i costi aggiuntivi dovuti ad aumenti eccezionalmente marcati dei prezzi del gas naturale e dell'energia elettrica.

La Commissione ha constatato che il regime italiano è in linea con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo di crisi. In particolare, i) l'importo dell'aiuto individuale per beneficiario non supererà i massimali stabiliti nel quadro temporaneo di crisi; e ii) il sostegno pubblico sarà concesso entro il 31 dicembre 2022.

La Commissione ha pertanto concluso che la misura è necessaria, adeguata e proporzionata per porre rimedio al grave turbamento dell'economia di uno Stato membro, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del TFUE e con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo di crisi. Su queste basi la Commissione ha approvato la misura in conformità delle norme dell'Unione sugli aiuti di Stato.

Maggiori informazioni sul quadro temporaneo di crisi e sulle altre misure prese dalla Commissione per fronteggiare l'impatto economico dell'invasione russa dell’Ucraina sono disponibili qui. La versione non riservata della decisione sarà consultabile con il numero SA.102721 nel registro degli aiuti di Stato sul sito web della DG Concorrenza della Commissione una volta risolte eventuali questioni di riservatezza.

 

Dettagli

Data di pubblicazione
22 agosto 2022
Autore
Rappresentanza in Italia