Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa19 gennaio 2024Rappresentanza in Italia

Antitrust: la Commissione chiede pareri sugli impegni proposti da Apple in merito alle pratiche relative ad Apple Pay

ragazzi col cellulare
pixabay

La Commissione europea invita a presentare osservazioni sugli impegni proposti da Apple per rispondere alle riserve in materia di concorrenza relative alle restrizioni di accesso a una tecnologia standard utilizzata per i pagamenti senza contatto con dispositivi mobili nei negozi (Near-Field Communication — "NFC").

La Commissione ha concluso in via preliminare che Apple gode di un potere notevole sul mercato dei dispositivi mobili intelligenti e di una posizione dominante sui mercati dei portafogli mobili. Apple Pay è l'unica soluzione di portafoglio mobile che può accedere su iOS all'hardware e al software necessari ("input NFC") per consentire pagamenti mobili nei negozi fisici, e Apple non lo mette a disposizione degli sviluppatori di applicazioni di portafogli mobili di terzi.

Il 2 maggio 2022 la Commissione ha informato Apple del suo parere preliminare secondo cui tale comportamento preclusivo potrebbe limitare la concorrenza sul mercato dei portafogli mobili su dispositivi iOS, in violazione dell'articolo 102 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea ("TFUE").

Per rispondere alle riserve della Commissione in materia di concorrenza, Apple ha proposto una serie di impegni, che rimarrebbero in vigore per dieci anni.

La Commissione invita tutte le parti interessate a presentare il loro parere sugli impegni proposti da Apple entro un mese dalla pubblicazione di una sintesi di tali impegni nella Gazzetta ufficiale dell'UE. Il testo integrale degli impegni sarà disponibile sul sito web della Commissione dedicato alla concorrenza

Il comunicato stampa è disponibile online.

Dettagli

Data di pubblicazione
19 gennaio 2024
Autore
Rappresentanza in Italia