Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa24 gennaio 2024Rappresentanza in Italia

Concentrazioni: la Commissione avvia un’indagine approfondita sul progetto di acquisizione di ITA da parte di Lufthansa

aereo ITA airways nel cielo
ITA Airways

La Commissione europea ha avviato un'indagine approfondita per valutare, a norma del regolamento UE sulle concentrazioni, il progetto di acquisizione del controllo comune di ITA Airways ("ITA") da parte di Deutsche Lufthansa AG ("Lufthansa") e del ministero italiano dell'Economia e delle finanze ("MEF").

La Commissione europea ha avviato un'indagine approfondita per valutare, a norma del regolamento UE sulle concentrazioni, il progetto di acquisizione del controllo comune di ITA Airways ("ITA") da parte di Deutsche Lufthansa AG ("Lufthansa") e del ministero italiano dell'Economia e delle finanze ("MEF"). La Commissione ha espresso riserve preliminari in quanto ritiene che l'operazione possa ridurre la concorrenza sul mercato dei servizi di trasporto aereo di passeggeri su diverse rotte a corto e a lungo raggio da e verso l'Italia.

Lufthansa e ITA gestiscono un'ampia rete di rotte nazionali, rotte a corto raggio all'interno dello Spazio economico europeo ("SEE") e rotte a lungo raggio tra il SEE e il resto del mondo. Lufthansa fa inoltre parte di una joint venture con United Airlines e Air Canada, attraverso la quale le tre compagnie si coordinano su prezzi, capacità, programmazione e ripartizione delle entrate sulle rotte transatlantiche.

Riserve preliminari della Commissione

L'indagine preliminare indica che l'operazione può ridurre la concorrenza sul mercato dei servizi di trasporto aereo di passeggeri su diverse rotte a corto e a lungo raggio. Lufthansa e ITA sono in forte e stretta concorrenza tra loro nella fornitura di servizi di trasporto aereo di passeggeri su determinate rotte da e verso l'Italia.

In particolare, la Commissione ha constatato che:

  • L'operazione può ridurre la concorrenza sulle rotte a corto raggio che collegano l'Italia con i paesi dell'Europa centrale. Su alcune rotte di questo tipo, Lufthansa e ITA sono concorrenti diretti per i collegamenti senza scalo, con una concorrenza limitata da parte di altre compagnie aeree, soprattutto vettori low cost, come Ryanair, che in molti casi operano da aeroporti più difficilmente raggiungibili. Inoltre, la Commissione esaminerà anche le rotte in cui una delle parti offre già servizi e l'altra sarà attiva a breve nonché quelle in cui una o entrambe le parti offrono pratici voli diretti o in cui i collegamenti diretti sono limitati o offerti solo dall'altra parte.
  • Per quanto riguarda le rotte a lungo raggio tra l'Italia e l'America settentrionale, la Commissione valuterà inoltre se, dopo la fusione, le attività di ITA, Lufthansa e dei partner della sua joint venture (United Airlines e Air Canada) debbano essere trattate come attività di un'unica entità.
  • L'operazione potrebbe ridurre la concorrenza su alcune rotte a lungo raggio tra l'Italia e gli Stati Uniti, il Canada, il Giappone e l'India perché ITA, Lufthansa o i partner della joint venture di Lufthansa sono in stretta concorrenza tra loro con pratici voli diretti e siti aeroportuali di facile accesso e, presumibilmente, altre compagnie aeree potranno esercitare una limitata pressione concorrenziale con collegamenti attraenti.
  • L'operazione potrebbe dar luogo a una posizione dominante di ITA nell'aeroporto di Milano Linate, o rafforzarla, rendendo più difficile per i concorrenti fornire servizi di trasporto aereo di passeggeri da e verso Milano Linate.
  • La Commissione esaminerà inoltre le possibili ripercussioni negative su rotte per le quali altre compagnie aeree fanno affidamento sulla rete nazionale e a corto raggio di ITA per operare i propri voli, con un impatto possibile sui loro servizi verso destinazioni internazionali servite anche da Lufthansa.

L’operazione è stata notificata alla Commissione il 30 novembre 2023. L'8 gennaio 2024 Lufthansa ha presentato una serie di impegni per rispondere ad alcune delle riserve preliminari della Commissione. Tuttavia questi impegni sono risultati insufficienti, sia per portata che efficacia, ad eliminare le riserve della Commissione, che non li ha quindi sottoposti a verifica con i partecipanti al mercato.

La Commissione dispone ora di 90 giorni lavorativi, quindi fino al 6 giugno 2024, per adottare una decisione. L’avvio di un’indagine approfondita non pregiudica l’esito del procedimento.

Imprese e prodotti

ITA, con sede in Italia, è una compagnia aerea di rete operante a livello nazionale e internazionale nel trasporto aereo di passeggeri e merci. Creata dallo Stato italiano nell'ottobre 2020, ITA gestisce una rete hub-and-spoke i cui hub principali sono Roma e Milano ed è membro dell'alleanza SkyTeam.

Lufthansa, con sede in Germania, è una compagnia aerea di rete su scala mondiale che opera a livello nazionale e internazionale nel trasporto aereo di passeggeri e merci. Lufthansa gestisce inoltre una rete hub-and-spoke con Francoforte, Monaco di Baviera, Zurigo, Vienna e Bruxelles come hub principali. Tra le sue controllate figurano Austrian Airlines, Brussels Airlines, Eurowings, Swiss International Airlines e Air Dolomiti. Lufthansa è membro di Star Alliance e di una joint venture transatlantica con United Airlines e Air Canada.

Al MEF competono i compiti e le responsabilità del governo italiano nei settori della politica economica e finanziaria, del bilancio e delle politiche fiscali. Il MEF detiene partecipazioni in società pubbliche di portata strategica in Italia, tra cui imprese del settore dei trasporti, ed è attualmente azionista unico di ITA. Le imprese nelle quali il MEF detiene partecipazioni sono attive a livello mondiale.

Procedura e controllo in materia di concentrazioni

La Commissione ha il compito di valutare le concentrazioni e le acquisizioni che interessano imprese il cui fatturato supera determinate soglie (si veda l'articolo 1 del regolamento sulle concentrazioni) e di prevenire le concentrazioni che potrebbero seriamente ostacolare la concorrenza nel SEE o in una sua parte sostanziale.

La maggior parte delle concentrazioni notificate non pone problemi sotto il profilo della concorrenza e viene autorizzata dopo i controlli di routine. Dalla notifica dell'operazione, la Commissione dispone generalmente di 25 giorni lavorativi per decidere se approvarla (fase I) oppure avviare un'indagine approfondita (fase II).

Oltre al progetto di operazione in questione, altri tre casi di concentrazione sono attualmente oggetto di indagine approfondita (fase II): (i) Il progetto di creare una joint venture tra Orange e MasMovil; (ii) Il progetto di acquisizione di Asiana da parte di Korean Air; e (iii) il progetto di acquisizione di iRobot da parte di Amazon.

Maggiori informazioni saranno disponibili sul sito web Concorrenza della Commissione nel registro pubblico dei casi, con il numero M.11071.

*********************************************************************************************

Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva responsabile per la politica di concorrenza

"Con l'avvio dell'indagine approfondita intendiamo valutare più nel dettaglio l'operazione e garantire che l'acquisizione di ITA non riduca la concorrenza nel settore del traffico a corto e a lungo raggio e non comporti un aumento dei prezzi, una minore disponibilità o una qualità inferiore dei servizi di trasporto aereo di passeggeri da e verso l'Italia."

 

Dettagli

Data di pubblicazione
24 gennaio 2024
Autore
Rappresentanza in Italia