Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa13 luglio 2023Rappresentanza in Italia

Economia circolare: migliorare la progettazione e la gestione del fine vita delle auto per un settore automobilistico più efficiente sotto il profilo delle risorse

car
Unsplash

Oggi la Commissione propone misure riguardanti la progettazione, la produzione e il trattamento dei veicoli a fine vita per migliorare la circolarità del settore automobilistico. L'iniziativa migliorerà l'accesso alle risorse per l'economia dell'Unione, contribuirà agli obiettivi ambientali e climatici dell'UE, rafforzando nel contempo il mercato unico e contribuendo ad affrontare le sfide associate all’attuale trasformazione dell'industria automobilistica.

Le azioni proposte dovrebbero generare 1,8 miliardi di € di entrate nette entro il 2035, e creare nuovi posti di lavoro e maggiori flussi di entrate per l'industria della gestione e del riciclaggio dei rifiuti. Contribuiranno inoltre a migliorare la sicurezza stradale nei paesi terzi, impedendo l'esportazione di veicoli non idonei alla circolazione stradale e riducendo l'inquinamento nocivo e i rischi per la salute nei paesi che importano veicoli usati dall'UE.

Il regolamento proposto, che sostituisce le attuali direttive sui veicoli fuori uso e sulla riutilizzabilità, riciclabilità e recuperabilità, dovrebbe comportare notevoli benefici ambientali, tra cui una riduzione annuale di 12,3 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 entro il 2035, una migliore valorizzazione di 5,4 milioni di tonnellate di materiali e un maggiore recupero delle materie prime critiche. L'attuazione del regolamento porterà a risparmi energetici a lungo termine in fase di fabbricazione, a una minore dipendenza dalle materie prime importate e alla promozione di modelli commerciali sostenibili e circolari

Maggiori informazioni sono disponibili nel comunicato stampa e nella sezione di domande e risposte.

Dettagli

Data di pubblicazione
13 luglio 2023
Autore
Rappresentanza in Italia