Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa23 novembre 2023Rappresentanza in Italia

La Commissione condivide le buone prassi per migliorare ulteriormente la cooperazione tra gli Stati membri in materia di procedure di asilo dell'UE

Migranti
Pixabay

La Commissione presenta oggi una serie di buone prassi per garantire l'efficacia del regolamento Dublino III, come annunciato dalla Presidente von der Leyen all'inizio di giugno nell'ambito dell'attuazione della tabella di marcia di Dublino.

Nella lettera inviata agli Stati membri in vista del Consiglio europeo del febbraio 2023 la Presidente von der Leyen si è impegnata ad assicurare la piena attuazione della tabella di marcia di Dublino, elaborata dalla Commissione e approvata dagli Stati membri nel novembre 2022. La tabella di marcia di Dublino stabilisce azioni pratiche per ridurre gli incentivi ai movimenti secondari grazie a una migliore cooperazione tra gli Stati membri.  

Oggi, nella "Tabella di marcia di Dublino in azione - aumentare l'efficacia del regolamento Dublino III: individuare le buone prassi negli Stati membri", la Commissione ha individuato una serie di buone prassi che hanno un impatto positivo sul funzionamento della procedura Dublino, tra cui:

  • la comunicazione ai richiedenti di informazioni dettagliate sul trasferimento mediante colloqui prima della partenza od opuscoli mirati per spiegare i motivi della decisione di trasferimento e le aspettative derivanti dal trasferimento;
  • la garanzia di un controllo più rigoroso di ciascun trasferimento, ad esempio introducendo un sistema di registrazione di chi entra ed esce dai centri di accoglienza, che permette di monitorare la presenza nei centri di accoglienza e può anche contribuire a limitare la fuga;
  • il ricorso a misure alternative al trattenimento, quali il sequestro dei documenti di viaggio o la designazione di funzionari speciali nei centri di accoglienza per controllare regolarmente la presenza fisica delle persone oggetto di trasferimento;
  • il miglioramento della comunicazione tra lo Stato membro che provvede al trasferimento e lo Stato membro competente, concludendo accordi bilaterali, designando funzionari di collegamento, organizzando riunioni bilaterali periodiche e missioni di accertamento dei fatti;
  • il potenziamento dei sistemi informatici esistenti e lo sviluppo di nuove soluzioni digitali per monitorare tutte le fasi della procedura Dublino.

Il documento presentato oggi comprende anche un allegato contenente una raccolta della giurisprudenza della Corte di giustizia dell'Unione europea in materia di interpretazione del regolamento Dublino III, al fine di garantire un'applicazione più rapida delle norme Dublino negli Stati membri, assicurando un livello più elevato di armonizzazione nell'interpretazione di tali norme da parte degli Stati membri.

Nell'ultimo anno gli Stati membri, sulla base della tabella di marcia di Dublino, hanno avviato varie iniziative con il sostegno della Commissione per aumentare l'efficienza delle procedure Dublino. Per sostenere gli Stati membri nei loro sforzi, nell'aprile 2023 l'Agenzia dell'Unione europea per l'asilo ha presentato raccomandazioni sui trasferimenti Dublino

Prossime tappe

Le buone prassi individuate in questo documento saranno discusse nella prossima riunione del comitato di contatto Dublino che si terrà il 4 dicembre. La Commissione continuerà a sostenere gli Stati membri nel conseguimento di tutti gli obiettivi fissati nella tabella di marcia di Dublino. A tal fine, la Commissione aggiornerà regolarmente questo documento e proseguirà la valutazione e il monitoraggio dell'attuazione della tabella di marcia di Dublino nell'ambito del comitato di contatto sul regolamento Dublino III.

Il nuovo patto sulla migrazione e l'asilo proposto dalla Commissione nel settembre 2020 comprende una serie di strumenti per rendere più efficace il sistema di Dublino, in particolare nell'ambito della proposta di regolamento sulla gestione dell'asilo e della migrazione, attualmente in fase di negoziazione da parte dei colegislatori. La Commissione è pronta a continuare a collaborare con il Parlamento europeo e il Consiglio per garantire un accordo sul patto entro la fine del presente mandato legislativo, in linea con la tabella di marcia comune.

Contesto

La tabella di marcia di Dublino, approvata dagli Stati membri nel novembre 2022, prevede un calendario concreto per il miglioramento dei trasferimenti a norma del regolamento Dublino III in tutti gli Stati membri. L'attuazione della tabella di marcia di Dublino ha finora portato a una maggiore flessibilità tra gli Stati membri nell'organizzazione dei trasferimenti Dublino dei richiedenti asilo. Parallelamente, l'Agenzia dell'UE per l'asilo ha aiutato gli Stati membri a valutare le situazioni concrete dei richiedenti asilo nei trasferimenti Dublino.

A seguito della riunione del comitato di contatto sul regolamento Dublino III tenutasi il 16 marzo 2023, la Commissione ha organizzato varie riunioni bilaterali con gli Stati membri per comprendere meglio le sfide che questi devono affrontare e per individuare, tra le misure adottate, le potenziali buone prassi per garantire un'attuazione rapida e adeguata delle misure previste nella tabella di marcia di Dublino.

Oggi la Commissione adotta anche una raccomandazione per una maggiore cooperazione tra gli Stati membri nella risposta alle minacce gravi per la sicurezza interna e l'ordine pubblico nello spazio Schengen.

Per ulteriori informazioni

Tabella di marcia di Dublino in azione - aumentare l'efficacia del regolamento Dublino III

Tabella di marcia di Dublino (pubblicazione del Consiglio)

Regolamento sulla gestione dell'asilo e della migrazione (proposta)

Stato dei lavori del nuovo patto sulla migrazione e l'asilo - scheda informativa

Agenzia dell'Unione europea per l'asilo - scheda informativa

Raccomandazione Schengen

Citazioni

Continueremo ad aiutare gli Stati membri a migliorare l'attuazione dei trasferimenti oggi, insistendo nel contempo per un nuovo sistema migliore per domani. Ciò è fondamentale per gestire la migrazione e garantire un sistema efficiente ed equo.

Il vicepresidente Margaritis Schinas - 23/11/2023

 

Gestire la migrazione è una responsabilità condivisa. Dobbiamo collaborare con tutti gli Stati membri per assicurarci di cooperare nel miglior modo possibile e di imparare gli uni dagli altri. Trasferimenti Dublino più efficaci sono vantaggiosi sia per il richiedente sia per lo Stato membro che provvede al trasferimento e quello competente. Ecco perché oggi adottiamo buone prassi per migliorare l'efficacia del regolamento Dublino III.

Ylva Johansson, commissaria per gli Affari interni - 23/11/2023

Dettagli

Data di pubblicazione
23 novembre 2023
Autore
Rappresentanza in Italia