Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa21 novembre 2022Rappresentanza in Italia

Nuova legge su un’Europa interoperabile: servizi pubblici più efficienti grazie a una migliore cooperazione tra le amministrazioni nazionali riguardo a scambi di dati

digital EU
EC

La Commissione ha adottato la proposta di legge su un’Europa interoperabile e la relativa comunicazione al fine di rafforzare l’interoperabilità e la cooperazione transfrontaliera nel settore pubblico in tutta l’UE. La legge sosterrà la creazione di una rete di amministrazioni pubbliche digitali sovrane e interconnesse e accelererà la transizione digitale del settore pubblico europeo.

Agevolando l’UE e i suoi Stati Membri a fornire migliori servizi pubblici ai cittadini e alle imprese, la legge costituisce un passo essenziale verso il raggiungimento degli obiettivi digitali europei per il 2030 e per il sostegno ai flussi di dati affidabili. Aiuterà anche a ridurre le spese, poiché l’interoperabilità transfrontaliera può portare a tagli tra i 5,5 e i 6,3 milioni di € ai costi per i cittadini e tra i 5,7 e i 19,2 miliardi per le imprese che hanno rapporti con le pubbliche amministrazioni.

La legge su un’Europa interoperabile introduce un quadro di cooperazione per le amministrazioni pubbliche dell’UE che favorisce lo scambio sicuro di dati a livello transfrontaliero e l’accordo su soluzioni digitali condivise, come software aperti, linee guida, liste di controllo, inquadramenti e strumenti informatici.

La legge consentirà inoltre alle amministrazioni di cooperare più efficientemente, scambiarsi informazioni e garantire la fornitura agevole di servizi pubblici oltre le limitazioni territoriali, settoriali e organizzative. Stimola l’innovazione del settore pubblico e i progetti pubblici/privati “GovTech”.

Johannes Hahn, Commissario per il Bilancio e l’amministrazione, ha dichiarato: “Migliorare l’interoperabilità nel settore pubblico è fondamentale per costruire un’Unione Europea digitale che sia aperta, inclusiva, giusta e affidabile. Traduce l’idea chiave per l’Europa di trovare insieme soluzioni migliori per l’era digitale. Permette alle pubbliche amministrazioni di cooperare meglio, di comprendersi e confidare l’una nell’altra, a vantaggio delle persone, delle imprese e delle nostre comunità”.

L’interoperabilità consiste fondamentalmente nel raggiungere insieme obiettivi comuni, a prescindere dalla distanza organizzativa o geografica tra le parti. L’interoperabilità nel settore pubblico rappresenta la capacità delle amministrazioni di cooperare e rendere i servizi pubblici operativi a livello transfrontaliero, intersettoriale e tra organizzazioni. Un comunicato stampa e una sezione di domande e risposte sono disponibili online.

 

Dettagli

Data di pubblicazione
21 novembre 2022
Autore
Rappresentanza in Italia