Skip to main content
Logo della Commissione europea
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa18 luglio 2023Rappresentanza in Italia

Sfruttare i talenti in Europa: la Commissione lancia una nuova piattaforma e istituisce gruppi di lavoro per affrontare le sfide demografiche in tutta l'UE

Popolazione europea
Pixabay

La Commissione intensifica gli sforzi per affrontare le sfide poste dalla transizione demografica che attende l'UE, istituendo la piattaforma per lo sfruttamento dei talenti e invitando le parti interessate ad aderire a nuovi gruppi di lavoro in materia. Queste azioni contribuiranno a rispondere concretamente a questioni quali la riduzione della popolazione in età lavorativa e l'uscita dei giovani da alcune regioni.

In un contesto di crescenti disparità territoriali e divari tra zone urbane e rurali, la popolazione in età lavorativa dell'UE è complessivamente diminuita di 3,5 milioni di persone tra il 2015 e il 2020 e dovrebbe perdere altri 35 milioni di persone entro il 2050. Ben 82 regioni in 16 Stati membri (che rappresentano quasi il 30 % della popolazione dell'UE) sono duramente colpite da questo calo, nonché da una bassa percentuale di laureati e di diplomati dell'istruzione superiore nonché da una mobilità negativa della loro popolazione di età compresa tra i 15 e i 39 anni, che spesso cade nella cosiddetta "trappola dello sviluppo dei talenti".

La piattaforma fungerà da punto di riferimento per l'azione dell'UE volta ad affrontare tutte queste sfide demografiche. Attraverso la piattaforma, la Commissione promuoverà eventi e migliori pratiche e garantirà l'accesso all'assistenza tecnica e consulenze per le regioni che ne hanno bisogno, fra le altre cose attraverso un helpdesk dedicato. La piattaforma per lo sfruttamento dei talenti garantirà che le regioni colpite ricevano la consulenza e le informazioni di cui hanno bisogno per elaborare e attuare piani globali e mirati per formare, attrarre e trattenere i talenti.

Oggi la Commissione lancia anche un invito a manifestare interesse per consentire alle parti interessate a livello europeo, nazionale e regionale di aderire a 4 gruppi di lavoro incentrati sulla sanità, il digitale, la ricerca e l'innovazione e lo sviluppo territoriale. Le persone interessate possono candidarsi fino al 15 settembre. Le informazioni raccolte serviranno a orientare le potenziali azioni delle regioni per combattere la fuga di cervelli e sfruttare i talenti.

Sia la piattaforma che la creazione di gruppi di lavoro costituiscono un seguito concreto alla comunicazione di gennaio sullo sfruttamento dei talenti nelle regioni d'Europa. La Commissione ha presentato le cause e gli effetti delle disparità regionali derivanti dalle sfide demografiche e ha introdotto il meccanismo di incentivazione dei talenti per aiutare le regioni dell'UE colpite dal calo accelerato della loro popolazione in età lavorativa a formare, trattenere e attrarre persone, nonché le capacità e le competenze necessarie per far fronte all'impatto della transizione demografica. Questa importante iniziativa rientra nel quadro dell'Anno europeo delle competenze.

Dettagli

Data di pubblicazione
18 luglio 2023
Autore
Rappresentanza in Italia