Passa ai contenuti principali
Rappresentanza in Italia
Comunicato stampa23 novembre 2023Rappresentanza in Italia

Una nuova piattaforma aiuterà le regioni europee a liberarsi dalla "trappola per lo sviluppo dei talenti"

talent booster
EC

Oggi la Commissione ha lanciato la piattaforma dedicata all’utilizzo dei talenti, che fungerà da “centro di smistamento” per la condivisione delle migliori pratiche e aiuterà le regioni dell'UE ad attrarre e trattenere persone dotate delle competenze necessarie per attenuare l'impatto della transizione demografica.

Dubravka Šuica, Vicepresidente per la Democrazia e la demografia, ha dichiarato: “Con il lancio della piattaforma dedicata all’utilizzo dei talenti realizziamo una componente chiave della strategia delineata dalla Commissione europea per fronteggiare i cambiamenti demografici. Nel farlo ci baseremo sulla dimensione territoriale della demografia che, come affermato nel pacchetto di strumenti demografici lanciato il mese scorso, ci impone di adottare soluzioni basate sui territori e radicate nelle realtà locali.”

Dal canto suo, in un discorso pronunciato in occasione dell'evento inaugurale, Elisa Ferreira, Commissaria per la Coesione e le riforme, ha osservato: "Non lasciare indietro nessuno è la nostra parola d’ordine, l’obiettivo fondamentale della politica di coesione! Grazie ai fondi di coesione possiamo fornire alle regioni gli strumenti necessari per uscire dalla cosiddetta "trappola per lo sviluppo dei talenti". Investendo tali fondi per affrontare le disparità e migliorare l'attrattiva delle regioni, possiamo sostenere le persone che desiderano lavorare e vivere nella propria regione di origine. La nuova piattaforma sostiene le regioni nello sforzo volto a mantenere e valorizzare i talenti esistenti nei loro territori".

Nel corso dell'evento di lancio sono poi state annunciate le 10 regioni selezionate dopo l'invito a presentare proposte nell'ambito del pilastro 1 del meccanismo di incentivazione dei talenti. Tali regioni riceveranno assistenza tecnica e saranno dotate delle competenze necessarie per attrarre, sviluppare e trattenere talenti. Nel dicembre 2023 la Commissione pubblicherà un invito a presentare proposte nell'ambito del pilastro 2, rivolto a 36 regioni a rischio di cadere nella "trappola per lo sviluppo dei talenti" (diminuzione della popolazione in età lavorativa e numero stagnante di persone dotate di istruzione terziaria).

Per costruire una società equa e resiliente e garantire che nessuna regione o individuo sia lasciato indietro, nel 2023 la Commissione ha varato il meccanismo di incentivazione dei talenti. Il meccanismo è un'iniziativa composta da otto pilastri e volta a sostenere le regioni nel formare, trattenere e attrarre persone con le capacità e le competenze necessarie per attenuare l'impatto della transizione demografica. 

La nuova piattaforma contribuirà al conseguimento di tali obiettivi e fungerà da polo di collaborazione e comunicazione per garantire che l'Europa, vero e proprio serbatoio di talenti non sfruttati, non rimanga vittima della transizione demografica.

Dettagli

Data di pubblicazione
23 novembre 2023
Autore
Rappresentanza in Italia